mercoledì 29 maggio 2013

L'agricoltura per un nuovo mondo

Quella dell’agricoltura è una delle attività più antiche praticate dall’uomo e per molto tempo è stata fatta in armonia con la natura. L’uomo moderno, però, con pesticidi, veleni e macchine, ha rotto questo equilibrio e il cibo è diventato inquinato.
Noi bambini, con l’aiuto delle nostre maestre e di Maddalena, la titolare della fattoria biologica di Polverigi, abbiamo scoperto il sapore della frutta e della verdura biologica e  l’importanza degli insetti amici. In questi anni abbiamo anche realizzato un lombricaio e una compostiera.
Quest’anno, quasi tutti i lunedì io e la mia classe,andiamo in un campo piccolo vicino alla scuola per fare un’orto.
La prima volta che siamo andati all’orto era pieno d’erbaccia, allora abbiamo iniziato a tagliarla, rendendo fertile il terreno. Tutti noi ci aiutavamo a vicenda e siamo riusciti,con molta fatica,a piantare delle piantine perché c’erano gli animali che le mangiavano tutte. In inverno gli animali non si sono fatti vedere allora abbiamo piantato tante cose,con l’aiuto di un volontario dell’associazione “  noi  anziani  “ che si chiama Dino.
Noi il suo  aiuto di  siamo riusciti a piantare : fave,bietole,carciofi,ravanelli,finocchio selvatico,insalata,lattuga red, melo, pero, ciliegio. Noi di solito troviamo i vermi allora la nostra maestra ci dice di che significa che la terra è fertile. Qualche verme lo mettiamo nella compostiera. Dopo un mesetto siamo andati a raccogliere quello che c’era cioè ravanelli,insalata e lattuga red.
Questa attività mi è piaciuta molto perché siamo diventati dei piccoli contadini,ma la cosa brutta è che ultimamente piove sempre e non possiamo andarci. Speriamo che il tempo migliori!
E poi quello che abbiamo raccolto era buonissimo!
Leonardo

Il Progetto visto dai bambini

Noi ragazzi di 5° elementare già dall’anno scorso abbiamo inizizto  il progetto dell’orto :così. ogni lunedì andiamo lì a piedi in via Montecesa perché è vicinissimo a scuola.
La mastra ci divide in gruppi qualche ragazzino vanga, zappa, semina, rastrella, annaffia, sminuzza la terra e toglie le erbacce.
Questa attività per noi sembra molto divertente. Facendo questa attività impariamo anche a fare i “Baby contadini”. Facendo l’orto il tempo vola, perché oltre a lavorare ci divertiamo.
La maestra è andata in varie associazioni per sapere se ci potevano aiutare nella nostra iniziativa. Si è offerto volontario un signore bi nome Dino. Quest’uomo ha molta esperienza in questo campo lavorativo.
Ogni volta che andiamo lì ci spiega quello che dobbiamo fare. Egli ci dà  un aiuto a vangare il terreno e ci spiega cosa mettere e i vari tipi di culture.